Accoglienza   Associazione Centro Storico home  
Notizie su Campobasso
    Accoglienza Associazione  
   

       
 
Foto di Paolo Cardone
       

CAMPUASCE*


E’, Campuasce, cumme nu guantaglie,
ch’au poste de le piume tè ciardine,
pe stecche cacche vija, che resaglie
a le Munte, scaline pe scaline.

Lla ncima - tu lu vide nluntananza -
Sta nu viecchie castielle e lla, vecina,
pecchè la fede ha vence la pussanza,
nu cummente e la chiesa cappuccina.

Guardene - e so mill’anne - Ferrazzane,
a quille punte lla, Cercemaggiore,
Sangiuuannielle e Ripalemusane

E, quanne ‘u sole coce e l’aria è bella,
nen zole la muntagna’e Fruscelone,
ma ‘u mare azzurre e pure la Majella…

Nina Guerrizio

CAMPOBASSO*


E’, Campobasso, simile a un ventaglio
Che al posto delle piume ha giardini,
per stecche qualche via, che risale
ai Monti, scalino per scalino.

Là in cima - tu lo vedi in lontananza -
C’è un vecchio castello e là, vicina
Chè la fede ha da vincere il potere,
un convento e una chiesa cappuccina.

Guardano - e son mill’anni - Ferrazzano,
ed a quel punto là, Cercemmaggiore,
Sangiovannello e Ripalimosani

E, quando il sole è caldo e l’aria è bella,
non solo di Frosolone la montagna,
ma il mare azzurro e pure la Majella…

 

*Tutte le poesie di Nina Guerrizio - Edizioni Lampo - Campobasso

       


Campobasso è dal 1963 capoluogo della ventesima regione d'Italia: il Molise. E' anche capoluogo della provincia omonima (84 comuni; 2909 km2) delle due che formano la regione.
E' situata nell'area tra i bacini del fiume Biferno e del Fortore ed è sede vescovile dell'Arcidiocesi Campobasso-Bojano.

LO STEMMA
Lo stemma riporta un ovale con fondo rosso al cui interno sono rappresentate sei torri merlate di cui una è sormontata da una corona che ne indica l'origine feudale. Le sei torri stanno a significare che Campobasso era cittadella fortificata con sei porte: porta sant' Antonio Abate, porta san Nicola, porta santa Maria della Croce, porta san Leonardo, porta Santa Cristina e porta san Paolo. Il gonfalone, in cui campeggia lo stemma, è ripartito su due colori, il rosso e l'azzurro che rappresentano quelli delle antiche confraternite che nel '500 gestivano il potere politico e religioso della città.


L'ORIGINE DEL NOME
Sull’origine del nome Campobasso ci sono molte ipotesi e poche certezze; tanti sono stati coloro che con i loro studi e ricerche hanno cercato di trovarne il significato. Lo Ziccardi, sulla base di alcune indicazioni storiche di Tito Livio, farebbe risalire il nome della città al fatto che un certo console romano Bassi abbia costruito un campo militare da cui Campus Bassi poi trasformatosi con il tempo in Campobasso. Il Galanti, asserisce che in origine l’abitato fosse diviso in due borghi, uno chiamato Campus de Prata e l’altro Campus Bassus. Il primo insediamento, posto ad una quota più alta, sarebbe andato distrutto e gli abitanti si sarebbero trasferiti nell’altro che avrebbe così dato il nome alla futura cittadina. Secondo il Masciotta, il nome della città deriverebbe da Campus Vassorum, cioè campo dei vassalli. Nel X e XI secolo i vassalli erano coloro che abitavano, essendone soggetti, gli spazi circostanti i castelli del feudatario. Il Gasdia, ritiene più semplicemente che il nome Campobasso sia in rapporto con la sua posizione topografica. Nella sua “Storia di Campobasso” egli afferma: “Chi primo s’affacciò alla conquista di questa regione, dopo l’affaticato salire e discendere e risalire del cammino montuoso, respirò discendendo verso questo minuscolo altipiano prativo. O fossero Bulgari guidati da Alzecone, o Longobardi spoletini o beneventani, o conquistatori della normanna nobiltà, o pacifici monaci di San Benedetto da Norcia che, armati della Regula, del salterio e dei sacri arnesi agricoli risalissero da Santa Sofia di Benevento a ridar vita a questa regione…dissero: ecco il Campo Basso, ecco la località bassa dove pianteremo il bivacco, la dimora, la badia”.

(A destra: Stemma di Campobasso del 1775)

 

 

       

 

 

Coordinate:
41° 34' 0'' N
14° 40' 0'' E
41.56667, 14.66667

Altitudine: 785 m s.l.m.

Superficie: 55 km²

Abitanti: 51.321

Densità: 930 ab./km²

Frazioni: Santo Stefano

Comuni contigui: Busso, Campodipietra, Castropignano, Ferrazzano, Matrice, Mirabello Sannitico, Oratino, Ripalimosani, San Giovanni in Galdo, Vinchiaturo

CAP: 86100

Pref. telefonico: 0874

Codice ISTAT: 070006

Codice catasto: B519

Nome abitanti: campobassani

Santo patrono: San Giorgio (23 aprile)


     
Pagina inizialecosa c' da vedereCome arrivare, sistemarsi,  muoversistoria, tradizioni, personaggiultime notiziechi siamo e che cosa facciamoscrivici!